acampada, aspetteme!


(via helenlafloresta)

certe volte le cose piú semplici sono le piú efficaci – cosí come molto spesso l’essenziale é invisibile agli occhi. in questo cartellone la violenza dell’inflazione (si chiamerá ancora cosí?) del costo della vita negli ultimi anni é dolorosamente evidente.
e quasi quasi mi lascio cullare dall’illusione ci stiamo tuttx svegliando.

sará che é finita la vaselina?

per forza o per amore, é ora di rifare il mondo.

le piazze spagnole si riempiono di gente che ha voglia di manifestare. vecchi senza pensione, giovani senza futuro, tutti e tutte indignati.

se parlate spagnolo, qui Maria Ptqk ci suggerisce gli strumenti per capirne di piú di questa protesta e per partecipare.
se invece no, vi consiglio questo post di Rotta a Sud Ovest, comprensibile anche a quellx che non vogliono capire.

io sto legata al tavolo affinché anche voi che non siete potutx venire al festival piú figo del mondo possiate presto spizzarvi le conferenze dei nostri ospiti. mi brucia la sedia sotto il culo e rosico a mille mentre aspetto rendering e compressioni e uploading…
non vedo l’ora di andare con mia figlia a respirare un po’ d’aria di rivoluzione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *