come eravamo

Campobasso, 2003 (credo)

io sempre con la solita espressione che qualcuno le cui opinioni mi stanno particolarmente a cuore ha di recente ha definito
artificiosamente folle
(in realta' mi burlavo del mio vicino, essendo egli somigliante in una maniera inquietantisssima a Emanuelefiliberto avantiSavoja)

era in realta' un attivista di robotica contestataria [se la definizione non vi dice un cazzo, fatevi un giro qui]
gli altri erano Jaromil, il suo amico attore, Aviv e Nuria, che a quei tempi facevano parte di Las Agencias.
dall'altra parte della macchina fotografica, Alessandro Ludovico di Neural

la fottuta creme de la creme 🙂

a Campobasso c'ero andata con Candida.
ho imparato un sacco e mi sono anche divertita.
rimane una di quelle esperienze per le quali e' valsa la pena.

a Campobasso c'erano questi pazzi di d-i-n-a a organizzare un festival in una chiesa sconsacrata, al centro di una citta' che forse non avrei mai visto nella vita.

come siamo

anche quest'anno ho avuto il privilegio di partecipare a un festival organizzato da d-i-n-a: The Influencers

sono stati giorni intensi, sudati e pieni di tensione.
a sostenere il mio umore, la mia amica Simona, che nella foto sembra un agente della CIA e invece e' una regista geniale.

come al solito, ho imparato molto.

e mi sono divertita anche di piu'…
ma di piu' di piu' di piu' di piu' di piu'

(da leggersi con malizia)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *